Il Roditore: Alla Ricerca dell’Intruso

Il Roditore: Alla Ricerca dell’Intruso

Il Roditore alla ricerca dell'intruso
Il Roditore: alla ricerca dell’intruso!

Come capire se ho i topi in casa?

Un’abitazione infestata da topi la si può percepire da diversi particolari. Innanzitutto, potremmo trovare rosicchiate porte, libri, plastica, stoffa e mobilia in generale. L’effetto, però, maggiormente degradante e disinfestante sono le defecazioni che possono lasciare durante il loro tragitto abituale.

E’ possibile rintracciare escrementi di dimensioni diverse: ad esempio il topolino domestico tralascia feci di colore nero, che possono essere lunghi dai 5 ai 7mm e larghi da 2 a 3 mm. Non esiste, poi, un punto preciso dove sistematicamente i roditori vanno a depositare i loro bisogni ma i punti possono essere molteplici.

In un’area della casa dove l’igiene non regna sovrana, i topi la possono trasformare nel loro habitat naturale. Non bisogna dimenticare, oltretutto, che con il passare degli anni e della loro trasformazione genetica i topi si sono abituati a mangiare gli scarti dell’essere umano.

Avvertenze: Se ci sono bambini in casa, il primo consiglio che possiamo dare è quello di igienizzare immediatamente la zona colpita da defecazioni. Il secondo passaggio è di isolare l’area infestata e ricorrere alla derattizzazione.

La derattizzazione dai topi è un processo fondamentale per liberare la propria casa da questi ospiti indesiderati. E’ chiaro, che non può bastare la pulizia degli ambienti violati ed una trappola acquistata al negozio per liberarsi di essi.

 Come riuscire a sconfiggerli?

La tecnologia ci ha portato a conoscere diverse tecniche di derattizzazione che variano da quelle violente (portano alla cattura ed uccisione del topo) a quelle meno invasive e rispettose della specie, che possiamo cosi riassumere:

  1. Derattizzazione Chimica 

  2. Derattizzazione Meccanica

  3. Derattizzazione Ecologica

Vedi anche  Topi in Casa Come Accorgersene?

Entrambi i metodi possono risultare utili per disfarsi di questi pericolosi agenti infettivi, ma alla base di una derattizzazione sana, e risolutiva, ci sono aspetti che il derattizzatore non deve mai dimenticare:

  • Pianificazione e strategia degli interventi

  • Monitoraggio dopo la bonifica

  • Massima igiene delle aree infestate

  • Aggiornamento continuo sui prodotti-tecnologie

Opinione: Potete stare certi che la disinfestazione se eseguita con scrupolo e metodica vi libererà da questi fastidiosi “coinquilini”.

Ti è Piaciuto l'Articolo?

 
 
CHIAMA SUBITO 800593874
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 800593874